www.archive-org-2013.com » ORG » C » CREATE-NET

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".

    Archived pages: 940 . Archive date: 2013-07.

  • Title: Come ti finanzio l’impresa: progetti innovativi “made in trentino” alla prova dei business angels. | www.create-net.org
    Descriptive info: Come ti finanzio l’impresa: progetti innovativi “made in trentino” alla prova dei business angels.. Date:.. Tue, 31/08/2010.. Presentata oggi la seconda edizione per il Forum Early Stage organizzato da Trentino Sviluppo in collaborazione con IBAN ed il supporto di FBK, FEM e Università di Trento.. Rovereto, 2 settembre 2010.. COMUNICATO STAMPA COME TI FINANZIO L’IMPRESA: PROGETTI INNOVATIVI “MADE IN TRENTINO” ALLA PROVA DEI BUSINESS ANGELS.. Presentata oggi la seconda edizione per il Forum Early Stage organizzato da Trentino Sviluppo in collaborazione con IBAN ed il supporto di FBK, FEM e Università di Trento.. (d.. m.. ) Li chiamano “Business Angels” (“Angeli del business”) e sono investitori privati con ampie disponibilità finanziarie alla ricerca di imprese ai primi passi, dalle interessanti potenzialità di crescita, sulle quali scommettere parte del proprio capitale.. Una modalità di finanziamento poco conosciuta in Trentino che sta prendendo piede soprattutto in settori particolarmente innovativi e di frontiera, come l’informatica applicata alle comunicazioni, il biomedimedicale, i sistemi avanzati per la sicurezza.. Per farla conoscere, e soprattutto per mettere in contatto portatori di capitale di rischio ed imprenditori alla ricerca di potenziali finanziatori, Trentino Sviluppo organizza la seconda edizione di Forum Early Stage: un percorso della durata di tre mesi durante il quale imprenditori e ricercatori trentini verranno formati e preparati in vista del “faccia a faccia” finale con gli investitori che si terrà il 22 novembre presso il Polo tecnologico di Rovereto.. Partner del progetto IBAN, la rete italiana dei Business Angels, e i principali soggetti che in Trentino si occupano di ricerca: l’Università degli Studi di Trento e le Fondazioni Bruno Kessler e Edmund Mach.. L’iniziativa, giunta alla seconda edizione, è stata presentata oggi, giovedì 2 settembre, presso il Polo tecnologico di Trento.. Sono intervenuti per Trentino Sviluppo i consiglieri delegati Patrizia Ballardini ed Alessandro Garofalo, oltre a Michele Gubert, riferimento per IBAN in Trentino Alto Adige.. Il “lancio” di Forum Early Stage 2010 (FEST 2010) è stato supportato dall’esperienza di U-Hopper, raccontata da Diego Taglioni: «Il Forum IBAN è stato un momento di grande crescita per noi.. Un ruolo importante è stato anche quello della Banca di Trento e Bolzano, che ci ha concesso le idonee garanzie ed il supporto tecnico per tutte le pratiche bancarie, nonché un check-up finanziario preliminare del nostro progetto imprenditoriale».. U-Hopper, il progetto di ricerca finalista della prima edizione, grazie al Forum Early Stage ha potuto concludere importanti contratti di partnership finanziaria fondamentali per la costituzione di una nuova impresa assolutamente innovativa.. Presenti all’incontro anche alcuni rappresentanti di enti di ricerca, istituti di credito e finanziarie locali che parteciperanno a FEST 2010.. Da una parte, quindi, aziende allo stato embrionale, ricche di tecnologia e di idee innovative, alla ricerca di capitali per poter partire con il piede giusto.. Dall’altra investitori a “caccia” di buone iniziative sulle quali scommettere.. Questo è il Forum Early Stage 2010 (FEST), momento di incontro tra progetti d’impresa, start-up e spin-off nati da progetti di ricerca e potenziali finanziatori privati quali Business Angels, Venture Capitalist, Istituti bancari, Finanziarie, etc.. Organizza Trentino Sviluppo in collaborazione con IBAN, l’associazione che  ...   centri di ricerca partecipanti all’European Venture Summit di Düsseldorf, (30 novembre-1 dicembre), l’evento continentale che fa incontrare le migliori esperienze di innovazione tecnologica (nei settori ICT, life science e green economy) con investitori privati e business partner.. Frutto di FEST 2009 sono state poi le partecipazioni a “Innovate ! 100”, concorso mondiale per giovani start up organizzato da Microsoft, ai forum di investimento “Digital Iban” e “Start Up Initiative”, organizzato da Intesa San Paolo a Milano, ma anche i contatti tutt’ora in corso con Vodafone, Telecom Italia e, naturalmente, contratti di partnership finanziaria già andati a buon fine e che hanno messo a disposizione delle aziende trentine preziose risorse da investire in ricerca, sviluppo ed innovazione.. Il “caso” U-Hopper.. U-Hopper è un’idea che nasce nel centro di ricerca sulle telecomunicazioni CREATE-NET di Trento.. Nel novembre 2009 il progetto U-Hopper viene selezionato da IBAN, l'Associazione Italiana dei Business Angels, come uno dei migliori progetti imprenditoriali della Provincia di Trento e capace di potersi accreditare presso investitori nazionali ed internazionali ad alto livello.. Partecipa alla prima edizione del Forum Early State ed è segnalato tra i migliori progetti partecipanti all’European Venture Summit (Düsseldorf).. Si presenta anche a Milano (“Start Up Initiative”), dove è tra le 12 finaliste selezionate da Intesa San Paolo.. Verso U-Hopper si rivolgono le attenzioni di Telecom Italia, ed è una delle sei idee selezionate dall’iniziativa Working Capital nel 2009, e di alcuni importanti gruppi editoriali nazionali.. L'idea imprenditoriale che sta alla base del progetto è quella di offrire un servizio di pubblicità non invasiva sul telefono cellulare in linea con il profilo dell'utente.. Un settore che si prevede raggiungerà entro il 2011 un giro d'affari di 10,3 miliardi di euro a livello globale (fonte, Gartner), con una crescita, in Italia, superiore al 30% rispetto alle modalità di pubblicità tradizionali.. U-Hopper grazie anche alla partecipazione al bando Seed Money di Trentino Sviluppo è riuscita ad avviare concretamente l'azienda, composta da un team di ricercatori e manager con esperienza nel settore delle telecomunicazioni.. E' anche grazie a casi di successo come U-Hopper che il sistema trentino dell'innovazione sta portando nuovi frutti.. Perciò il Forum Early Stage organizzato per la seconda volta in Trentino da Trentino Sviluppo in collaborazione con IBAN rappresenta un potenziale trampolino di lancio per tutti i ricercatori ed i giovani imprenditori desiderosi di avviare una propria azienda all'avanguardia.. Trentino Sviluppo - Trentino Sviluppo ha l’obiettivo di creare condizioni favorevoli di contesto per l’economia e l’imprenditorialità, attraverso interventi diretti a sostegno delle aziende.. Favorisce lo sviluppo delle imprese sul territorio secondo i principi di imprenditorialità, innovazione, coesione sociale e qualità della vita e del lavoro.. Trentino Sviluppo individua le opportunità di investimento imprenditoriale in Trentino, garantendo un appoggio mirato in tutte le fasi di sviluppo dei progetti d’azienda.. Favorisce lo start up di imprese innovative e tecnologicamente avanzate, promuove la cultura di impresa, supporta le aziende nell’accesso al mercato della ricerca più avanzata e offre servizi di fascia alta nel campo dell’innovazione tecnologica.. Per ulteriori informazioni visita il sito di Trentino Sviluppo all’indirizzo www.. trentinosviluppo.. Annual Report 2012 (ENG)..

    Original link path: /node/247
    Open archive

  • Title: "Storie da toccare", un laboratorio ai confini della fantasia | www.create-net.org
    Descriptive info: Storie da toccare , un laboratorio ai confini della fantasia.. Tue, 27/07/2010.. Oggi presso la Fondazione Bruno Kessler diciannove bambini hanno provato per la prima volta il prototipo del progetto di ricerca I-THEATRE coordinato da CREATE-NET.. A volte la magia può diventare realtà.. Qualche luce soffusa, un foglio da disegno, dei pennarelli, un bicchiere di carta, un tavolo delle storie, un pizzico di fantasia e il gioco è fatto.. Le storie prendono vita.. Nascono regni di creature ignote e germogliano racconti tra tenue dita di bambino.. Sono nate così, questo pomeriggio, presso la sala conferenze della Fondazione Bruno Kessler, diciannove storie diverse provenienti dalla mente dei piccoli partecipanti al laboratorio “Storie da toccare” organizzato da CREATE-NET, dalla Fondazione Bruno Kessler e dal Museo Tridentino di Scienze Naturali nell’ambito dell’iniziativa estiva per i bambini organizzata da FBK per il personale della Fondazione e dei centri di ricerca collegati.. “Faccioio – ha esordito Nella Valentini, insegnante della scuola dell’infanzia – da molto tempo è tutto solo perché nessuno gli racconta più storie”.. In un’atmosfera fiabesca, con il desiderio di restituire il sorriso a “Faccioio”, i diciannove bambini partecipanti hanno così iniziato a dar vita alle loro storie.. Dapprima hanno disegnato i protagonisti delle loro vicende (scoiattoli, ornitorinchi, dinosauri, principesse, ecc.. ) poi hanno colorato l’ambientazione della narrazione e infine hanno creato alcuni piccoli bicchieri di carta utili per salvare le proprie storie create utilizzando il tavolo di iTheatre.. Il laboratorio non svolgeva solo la funzione di stimolare la creatività dei  ...   a piacimento semplicemente toccando lo schermo con le mani: ingrandirli, rimpicciolirli, spostarli da una parte all’altra dello sfondo, e infine raccontare la loro storia.. Tutti i dati raccolti venivano poi salvati all’interno del bicchiere di carta personalizzato dai bambini e dotato di un particolare dispositivo: “all’interno del bicchiere – ha spiegato Jesus Munoz, ricercatore di CREATE-NET - viene inserito un tag rfid (Radio Frequency Identification) che svolge la funzione di salvare tutti i disegni e le storie inventate dai bambini.. Così quando vorranno riascoltare la storia o elaborarne una nuova basterà semplicemente appoggiare il bicchiere su un apposito sensore presente sul tavolo ed estrarre i dati”.. Fra poco più di un anno il progetto sarà ultimato e sono diversi gli sviluppi previsti per rendere il gioco ancora più coinvolgente ed emozionante: “prossimamente i bambini – ha sottolineato Cristina Costa, ricercatrice di CREATE-NET e coordinatrice scientifica del progetto I-Theatre - avranno modo di utilizzare anche altri strumenti per creare le loro storie.. Per esempio, potranno utilizzare alcune speciali schede per salvare le diverse parti o scene della loro storia.. Le schede, una volta collegate tra loro, daranno vita alle storie, che potranno poi essere scomposte e ricomposte tra loro in modi diversi e creativi.. ”.. Il 24 settembre durante la Notte dei Ricercatori 2010 il progetto di ricerca I-Theatre e il magico tavolo delle storie saranno in esposizione presso la Fondazione Bruno Kessler a disposizione dei bambini di tutte le età che avranno voglia di dare vita a una storia..

    Original link path: /node/245
    Open archive

  • Title: I-Theatre demo: a funny and innovative game for children, where your stories become reality | www.create-net.org
    Descriptive info: I-Theatre demo: a funny and innovative game for children, where your stories become reality.. Mon, 26/07/2010.. The I-Theatre demo will be held on Tuesday 26th of July at Fondazione Bruno Kessler as part of the 2010 “Summer Project for your kids”.. A demo intended for children.. Your stories can come to life thanks to I-Theatre, a new project by CREATE-NET that will be part of the 2010 “Summer Project for your kids” initiative.. On July 26-30 and August 30-September 3, 2010 Fondazione Bruno  ...   will present its I-Theatre project on July 27, where children will be able to create their own fantasy stories involving (existing or invented) characters, scenes, settings etc.. , which will be placed onto attractive digital interfaces.. Stories will thus become virtual games, where characters and all aspects of the stories take on a virtual life.. The I-Theatre laboratory uses games and sketches as an effective method for engaging children in the activity of storytelling, leveraging on their spontaneity and stimulating their imagination and creativity..

    Original link path: /node/244
    Open archive

  • Title: CREATE-NET tra i protagonisti di “Trento RISE” | www.create-net.org
    Descriptive info: CREATE-NET tra i protagonisti di “Trento RISE”.. Wed, 21/07/2010.. “L’innovazione è un ciclo unico che si costituisce nel dialogo tra i principali attori della ricerca” questa la visione di Imrich Chlamtac, Presidente di CREATE-NET che questo pomeriggio è intervenuto all’evento di lancio di Trento RISE (il consorzio trentino della ricerca, innovazione e alta formazione nel campo dell’informatica e delle telecomunicazioni) presso la sala congressi della Fondazione Bruno Kessler di Povo (TN).. Il professor Chlamtac ha evidenziato l’importanza del ruolo dell’EIT e del ruolo complementare dell’European Alliance for Innovation per far crescere una nuova mentalità che serva all’Europa per uscire dalla crisi economica ed emergere a livello globale.. In linea con questa visione, il Vicepresidente di CREATE-NET Alessandro Zorer ha ribadito la necessità “di creare un terreno, nel campo della ricerca, che garantisca lo sviluppo dell’innovazione”.. Grazie all’evento, “Trento RISE: EIT ICT Labs @ Trento”, organizzato dalla Fondazione Bruno Kessler, è stato presentato per la prima volta al grande pubblico il consorzio “Trento RISE” che recentemente ha superato la rigida competizione internazionale per diventare partner dell’Istituto Europeo della Tecnologia e dell’Innovazione (EIT) e potrà, dunque, contare su un finanziamento pubblico-privato dell’ordine di un miliardo di euro nei prossimi cinque anni.. “Trento RISE” si muove nella direzione di incentivare il ciclo dell’innovazione (dal laboratorio al prodotto finale) a partire dalla formazione degli studenti: “dobbiamo – ha proseguito Zorer – partire dai giovani, facilitare il loro ingresso nel mondo del lavoro e creare opportunità di confronto con il mercato”.. Questo, come ha sottolineato il Presidente di CREATE-NET Imrich Chlamtac, coordinatore del panel finale che ha messo a confronto i principali attori dell’Accademia e della Ricerca italiana, è anche l’obiettivo della European Alliance for Innovation (EAI), che attraverso la costituzione di una  ...   parte di tutti gli attori dell’innovazione per immetterli nel ciclo dell’innovazione”.. Opportunità che è bene si inneschino a livello internazionale perché – come ha evidenziato l’intero evento – la ricerca e l’innovazione vivono nelle relazioni: “occorre – ha sottolineato Zorer - cambiare il nostro modo di pensare e promuovere nuovi contatti con le aziende.. Il Testbed trentino, per esempio, è per noi una vetrina indirizzata a promuovere tecnologie e servizi innovativi ai potenziali investitori.. Una vetrina necessaria per stabilire delle sinergie in grado di supportare nuove idee e raggiungere il mercato”.. Molteplici esperti nel campo dell’ICT provenienti da diverse parti del mondo si sono così incontrati e confrontati per essere parte attiva di un’iniziativa che guarda contemporaneamente al Trentino, all’Europa e al mondo intero.. “ L’innovazione – ha spiegato Zorer – non si può pianificare in dettaglio.. Il nostro compito è quello di creare un terreno che favorisca lo sviluppo del suo ecosistema.. In “Trento RISE” il modello TasLab di innovazione territoriale, partendo dalle forti competenze locali nella ricerca, favorisce lo sviluppo di una mentalità imprenditoriale e soprattutto lo fa in rete con i migliori esempi a livello globale.. All’interno di questo contesto, fra gli attori dell'informatica e delle Tlc, CREATE-NET ha avuto modo di portare il proprio contributo attraverso l’intervento del Presidente Imrich Chlamtac e del Vicepresidente Alessandro Zorer.. “Trento RISE” vi sorprenderà presto” ha esordito così Fausto Giunchiglia dell’Università degli Studi di Trento, coordinatore del panel dedicato alla comprensione della strategia e dell’organizzazione interna di “Trento RISE”, il consorzio del sistema trentino della ricerca, innovazione e alta formazione nel campo dell’informatica e delle telecomunicazioni.. Per maggiori informazioni visualizza il video dell'intervento del Presidente di CREATE-NET Imrich Chlamtac:.. http://www.. youtube.. com/createnettn#p/u/0/CTv4gCMzKMg.. e del Vicepesidente Alessandro Zorer:.. com/createnettn#p/u/1/cXJ-Jb9fQqQ..

    Original link path: /node/243
    Open archive

  • Title: La ricerca italiana in primo piano nel futuro delle ICT | www.create-net.org
    Descriptive info: La ricerca italiana in primo piano nel futuro delle ICT.. Mon, 19/07/2010.. Mercoledì 21 luglio la prima presentazione di “Trento RISE”, il consorzio diventato partner dell’Istituto Europeo della Tecnologia e dell’Innovazione.. La ricerca italiana si è aggiudicata la possibilità di giocare un ruolo da protagonista nel settore strategico delle Ict (tecnologie dell’informazione e della comunicazione) per i prossimi anni a livello europeo.. In particolare, il consorzio.. Trento RISE.. , comprendente il sistema trentino della ricerca, innovazione e alta formazione nel campo dell’informatica e delle telecomunicazioni, ha recentemente superato la rigida competizione internazionale per diventare.. partner dell’Istituto Europeo della Tecnologia e dell’Innovazione (EIT),.. una realtà che, relativamente al settore delle Ict (EIT ICT Labs), potrà contare su un.. finanziamento pubblico-privato dell’ordine di un miliardo di euro.. nei prossimi cinque anni.. La.. prima presentazione.. del consorzio avverrà in occasione dell’evento.. “Trento Research, Innovation and Education System (Trento RISE) in the EIT ICT Labs”.. organizzato per.. mercoledì 21 luglio.. a.. Trento.. presso la.. Fondazione Bruno Kessler (FBK.. ).. Formato dalle realtà della ricerca e dell’alta formazione.. FBK, Università di Trento, CREATE-NET, Graphitech, ISTC-CNR.. e.. CELCT.. , il consorzio Trento RISE  ...   con traduzione simultanea, proseguirà per tutta la giornata fino alle ore 18.. Fra gli obiettivi della ricerca che verranno sviluppati con i partner industriali, soluzioni avanzate per l’Internet del futuro, la diagnostica medica, la domotica e nuove tecnologie da applicare ai settori dell’energia e dell’ambiente.. I finanziamenti saranno europei (EIT ed Unione europea), nazionali, regionali e del settore privato.. Per ulteriori informazioni e per il programma dettagliato dell’evento:.. fbk.. eu/it/trento_rise.. Trento Research, Innovation, and Education System (Trento RISE).. in the EIT ICT Labs.. A Presentation Day.. L'evento si terrà presso la sede della.. Fondazione Bruno Kessler di Povo (TN).. il 21 luglio 2010.. All'incontro saranno presenti i maggiori partner internazionali, nazionali e locali del.. Consorzio "Trento RISE" (.. Research Innovation Education System.. per gli.. ICT Labs.. dell'.. EIT (European Institute of Innovation and Technology).. Programma.. Informazioni per i partecipanti.. Registrazione.. L'evento è libero e gratuito con obbligo di registrazione via email a.. eventi@fbk.. eu.. Informazioni e contatti.. Unità comunicazione e eventi.. Fondazione Bruno Kessler - Via Sommarive 18, Povo - I- 38123 - Trento.. Tel: +39 0461 314 616 - 620.. Fax: +39 0461 314 670.. E-mail:..

    Original link path: /node/242
    Open archive

  • Title: The MOTUS project…towards sustainable urban mobility | www.create-net.org
    Descriptive info: The MOTUS project…towards sustainable urban mobility.. Fri, 16/07/2010.. The Motus Project was born to find an answer to pollution problems and to improve urban mobility.. The pilot project will be implemented in Primiero, one of the most known Trentino tourist area.. Low efficiency of urban mobility is frustrating both for drivers and tourists.. Often we stay in our car for a long time causing a tailback and thus alimenting air pollution.. The Motus project, lead by CRF (Fiat Research Center) with the collaboration of CREATE-NET Research Center, the University of Trento, and Cooperative CET, was launched with the goal of solving this problem.. Motus aims at improving urban mobility through a services platform which elaborates information and data previously collected from territorial infrastructures and mobile devices present in  ...   Vice President, Alessandro Zorer took part in a meeting held to present the project and talk about the next steps and its implementation phase.. The choice of Primiero as experimentation place is symbolic since the project involves also the main Italian tourist cities (Pisa, Roma, Firenze, Siena, Milano).. Priorities of the project include:.. - Definition of models for green mobility;.. - Real-time analysis and processing of data on traffic and environmental conditions, (pollution, CO2 emissions);.. - Monitoring of traffic and the environmental context through non-invasive sensors;.. - Strengthening and fostering alternative mobility (car sharing, car pooling, private shuttle);.. - Promotion and encouragement of the intermodality zero emissions (car-bike, car-walking);.. - Strengthening dialogue with citizens (Internet, mobile devices, panels);.. - Using tools to optimize the planning process (map-based simulation)..

    Original link path: /node/241
    Open archive

  • Title: Second step for Crisalide project | www.create-net.org
    Descriptive info: Second step for Crisalide project.. Thu, 01/07/2010.. On May 4th 2010 Crisalide project partners met at the Autonomous Province of Trento to plan the second step of this important initiative.. “CREATE-.. NET.. International.. Research.. Center.. is at the forefront on the research and development of smart network solutions” said CREATE-NET’s Vice-President Alessandro Zorer during a meeting to launch of the Crisalide project.. A year later, on May 4.. 2010,  ...   step of this important initiative.. Crisalide is a project centered on micro-chips that could change electricity productions method.. In fact, Crisalide project is aimed, among others, at developing a boiler able to produce not only heat but also electric energy.. For more information about the project, read the.. article.. published by l'Adige and the two press releases (.. 1.. ,.. 2.. ).. published by the Autonomous Province of Trento..

    Original link path: /node/240
    Open archive

  • Title: "Only innovation will help us overcome the global crisis" | www.create-net.org
    Descriptive info: Only innovation will help us overcome the global crisis.. Wed, 23/06/2010.. Organized by the European Alliance for Innovation and CREATE-NET, the three-day European Forum for Innovation ended successfully by securing a very busy agenda for the upcoming months.. Organized by the European Alliance for Innovation (EAI) and CREATE-NET Research Center,.. t.. he three-day.. European Forum for Innovation.. (EFI) 2010.. ended successfully in Trento (Italy) by securing a very busy agenda for the upcoming months.. The initiative was a success.. We definitely outdid our expectations,” said Alessandro Zorer.. {.. function anonymous().. event.. cancelBubble = true; event.. returnValue = false;.. }.. }" style="BACKGROUND-IMAGE: url(C:/DOCUME~1/patton/LOCALS~1/Temp/__SkypeIEToolbar_Cache/e70d95847a8f5723cfca6b3fd9946506/session/GIF/online.. gif)! important" skypename="azorer">.. , CREATE-NET Vice-President.. “I believe we need to re-start from here with a clear message in mind ¯ we can fight, and eventually win, the global crisis only if we are willing to invest in research and innovation.. The scientific community reacted very positively too.. EAI and events like EFI help spread a new culture of innovation, stated Prof.. Giovanni Colombo,.. Member of the Executive Committee of the European Institute of Innovation and Technology (EIT),.. who stressed the need to intertwine new collaboration threads between industry and public institutions.. The Forum brought to.. the key players who act in the field of innovation and telecommunications.. Over two hundred people, including representatives from industry, government, academia and research participated in the three-day Forum.. Innovation” ¯ stated CREATE-NET President, Prof.. Imrich Chlamtac ¯ “lives on communication and integration.. Each single project within the domain of  ...   in ICT and to empower.. with a leading role in research.. EFI has been the ideal opportunity to establish a long-lasting synergy.. On analyzing the European ongoing situation, New-York-based.. Gabriel Silberman, Senior Vice President and Manager at Computer Associates Technologies, stated that, When we look at Europe, we realize the diversity and persistent fragmentation which currently characterize projects and labs.. The European Alliance for Innovation offers a portal to interact not only with universities, but also with companies and different government agencies that promote technology and innovation in this continent.. In the.. morning, six interest groups ¯ the so called SIBs (Science for Innovation, Business and Technology) Councils ¯ closed the Forum, discussing how research can improve the 21.. st.. century society.. The six strategic areas included green technology, solutions for future Internet, social innovation, well-being and health, communication, transportation and innovation for world peace.. I hope” ¯ said Afonso Ferreira, Scientific Director of the CNRS (.. National.. in Scientific Research).. France.. ¯ that European public authorities shall recognize the relevance of this initiative and of the European Alliance for Innovation.. Watch the video interviews of the European Forum for Innovation:.. Gabriel Silberman, Senior Vice President and Manager of Computer Associates Technologies:.. com/EAIchannel#p/a/u/0/BJFTJ01z3wQ.. Imrich Chlamtac CREATE-NET President:.. com/EAIchannel#p/a/u/1/ZR7fV2tkXSg.. Giovanni Colombo, Member of the Executive Committee of the European Institute of Innovation and Technology (EIT):.. com/EAIchannel#p/a/u/2/JLmh6DHxNpw.. Afonso Ferreira, Scientific Director of the CNRS (.. :.. com/EAIchannel#p/u/3/kRNth0RVTT8.. Download the Press Release in English.. /.. Download the Press Release in Italian..

    Original link path: /node/238
    Open archive

  • Title: CREATE-NET 5th Cooperation and Funding Workshop | www.create-net.org
    Descriptive info: CREATE-NET 5th Cooperation and Funding Workshop.. Tue, 22/06/2010.. A great success bringing together on 22nd June 2010 in Trento more than 90 participants from 14 European countries.. CREATE-NET 5.. Cooperation and Funding Workshop had a great success bringing together on 22.. nd.. June 2010 in.. more than 90 participants from 14 European  ...   FP7-ICT-Call 7 and Call8 have been discussed.. In addition, possible collaboration in the field of networking and supporting innovation Europe-wide has been subject to discussion in one-on-one meetings.. AUTOCLUSTERS Project has been presented with a stand as an example of building experts group and network, financed by South-East Europe Transnational Cooperation Programme..

    Original link path: /node/239
    Open archive

  • Title: EFI 2010: l’Europa parla di innovazione | www.create-net.org
    Descriptive info: EFI 2010: l’Europa parla di innovazione.. Mon, 21/06/2010.. Dal 23 al 25 giugno il forum internazionale organizzato dalla European Alliance for Innovation (EAI) e da CREATE-NET.. Il Trentino sarà per tre giorni la capitale europea dell’innovazione.. Dal 23 al 25 giugno, si terrà a Trento il primo Forum Europeo per l’Innovazione (EFI) 2010.. “Il Trentino ha l’opportunità di consolidare il proprio ruolo di polo della ricerca in Italia” ha spiegato il presidente di CREATE-NET Imrich Chlamtac nel corso della conferenza stampa tenutasi stamani presso il palazzo della Provincia autonoma di Trento.. “Il convegno vuole essere un’opportunità per far dialogare il mondo delle imprese con la pubblica amministrazione e la ricerca nel settore dell’ICT”, ha sottolineato Sergio Bettotti, Dirigente generale Dipartimento Innovazione, ricerca e ICT della Provincia autonoma di Trento.. Verrà realizzato a Trento, dal 23 al 26 giugno, il primo Forum Europeo per l’Innovazione (EFI) 2010, organizzato dalla European Alliance for Innovation (EAI) assieme al Centro di Ricerca CREATE-NET con il patrocinio della Provincia autonoma di Trento.. In linea con gli obiettivi della Commissione Europea e del suo Presidente Josè Manuel Barroso, EFI 2010 ritiene che nell’innovazione risieda la risposta alla crisi economica e sociale che l’Italia e l’Europa stanno attraversando.. La maggiore sinergia tra imprese e ricerca creerebbe, infatti, nuovi posti di lavoro, contribuendo a ridurre l’attuale disoccupazione e avvicinando innovazione e.. mercati alle esigenze della società.. “È importante - ha affermato Sergio Bettotti - far dialogare la pubblica amministrazione con il mondo delle imprese private  ...   evidenziato il Presidente Chlamtac “la frammentazione in termini di collaborazione tra gli stati membri dell’Unione Europea e tra le varie discipline tecnologiche” e la mancanza “di.. meccanismi a livello internazionale per far incontrare il mondo della ricerca e dell’industria”.. EFI 2010 intende, dunque, essere un evento simbolo della volontà di superare l’attuale frammentazione europea, offrendo la possibilità ai maggiori leader dell’innovazione europea di individuare strategie comuni.. Durante la tre giorni si susseguiranno interventi dei rappresentanti del mondo istituzionale, industriale e della ricerca e sviluppo – quali l’on.. Paolo Gentiloni (Membro del Parlamento Italiano e già Ministro delle Comunicazioni), l’on.. Mario Raffaelli (Presidente di AMREF Italia), il prof.. Giovanni Colombo (Comitato Esecutivo EIT), Emil Abirascid (giornalista e innovatore) e molti altri – con l'intento di unire gli sforzi a favore dell'innovazione e di stabilire relazioni destinate a durare nel tempo.. “Il Forum Europeo per l’Innovazione – ha proseguito il Presidente Chlamtac – vuole essere l’evento di lancio della European Alliance for Innovation, un’organizzazione no-profit che mira a far penetrare l’innovazione in quei segmenti di mercato e nelle aree tecnologiche in cui l’Europa può contare sul maggiore potenziale di competitività”.. Sarà grazie a queste attività che il Trentino potrà non solo ribadire la sua eccellenza nel campo della ricerca ICT, ma anche, come ha concluso il Presidente Chlamtac: “di diventare un magnete, un polo ricettivo, in grado di attrarre a livello internazionale tutti i meriti che gli derivano dall’essere il cuore della ricerca e dello sviluppo a livello globale”..

    Original link path: /node/236
    Open archive

  • Title: BIONETS: una sinergia che rafforza il trentino | www.create-net.org
    Descriptive info: BIONETS: una sinergia che rafforza il trentino.. Fri, 18/06/2010.. Due le start-up nate da BIONETS, il progetto di ricerca europeo coordinato da CREATE-NET e con la partecipazione dell’Università degli Studi di Trento.. È un perfetto esempio di sinergia del sistema trentino nel campo della ricerca ICT quello alla base dei successi ottenuti da BIONETS, il progetto di ricerca europeo coordinato dal Centro di Ricerca trentino CREATE-NET con la stretta collaborazione dell’Università degli Studi di Trento e una rete di altri 15 partner in Europa e Israele.. Primo.. Integrated Project.. a essere finanziato in Trentino (nell’ambito del 6° Programma Quadro dell’Unione Europea), BIONETS è stato accolto con grande favore da parte del sistema trentino della ricerca.. Prendendo come riferimento l’intelligenza insita nel mondo naturale, BIONETS (Biologically-inspired Autonomic Networks and Services) punta a creare un ambiente virtuale digitale in grado di gettare le basi per l’evoluzione del web.. Evoluzione basata sulla nascita di una rete che possieda i tratti fondanti del.. bios.. , vale a dire la capacità di auto-svilupparsi, di riprodursi fino a evolversi in totale autonomia.. “I fenomeni che avvengono in questo ambiente virtuale vanno a modificare il comportamento delle applicazioni e dei protocolli che fanno funzionare la rete stessa” spiega Daniele Miorandi.. }" style="BACKGROUND-IMAGE: url(C:/DOCUME~1/patton/LOCALS~1/Temp/__SkypeIEToolbar_Cache/e70d95847a8f5723cfca6b3fd9946506/session/GIF/offline.. gif)! important" skypename="danielemiorandi">.. , ricercatore senior di CREATE-NET e coordinatore scientifico di BIONETS.. Nel corso del progetto, durato quattro anni e due mesi (con un finanziamento dell’unità.. Future Emerging Technologies.. della Commissione Europea pari a 5 milioni di euro), sono stati analizzati numerosi paradigmi provenienti dal mondo biologico, con particolare attenzione all’applicazione di meccanismi evoluzionistici alla progettazione di servizi di rete in grado di auto-configurarsi e di auto-ottimizzare il proprio comportamento.. Di grande impatto è stato lo studio dei meccanismi alla base dello sviluppo di un embrione - in particolare i processi di replicazione e  ...   come base di conoscenza per prendere decisioni.. Nel processo di installazione, viene tenuto automaticamente conto delle peculiarità del contesto in cui il software si trova a essere installato (tipo di dispositivo, tipologia di utilizzo etc.. ).. Il software poi è automaticamente in grado di comunicare con altri dispositivi nelle vicinanze per coordinarsi e ottimizzare il proprio comportamento durante il funzionamento.. Tutto questo avviene grazie alla capacità di replicare in un ambiente “digitale” processi che avvengono normalmente in natura.. Il progetto, di natura fondamentalmente teorica, ha sviluppato tecnologie innovative capaci di migliorare la competitività del sistema industriale europeo e di contribuire a rafforzare l’immagine del Trentino come territorio in grado di portare avanti, in un’ottica di sistema, ricerche scientifiche all’avanguardia nel campo dell’ICT.. Alcune delle tecnologie sviluppate inizialmente in BIONETS sono, infatti, attualmente utilizzate in quattro progetti europei, in ben sette progetti di ricerca industriali e in una dozzina di progetti nazionali e regionali in tutta Europa.. BIONETS è stato presentato in più di un’occasione negli Stati Uniti, in Canada, in Giappone e in Corea del sud, suscitando unanime interesse per le notevoli ricadute commerciali ed economiche che può avere nella società.. “Come CREATE-NET – afferma Miorandi – abbiamo ottenuto dei brevetti relativi a delle soluzioni sviluppate che hanno portato alla creazione di due start-up: U-Hopper e INTELINCS.. La prima è una piattaforma pensata per offrire servizi di mobile advertising e per migliorare la relazione tra fornitori di servizi mobili e utenti, mentre INTELINCS fornisce servizi innovativi basati sull’uso del cellulare per congressi ed eventi fieristici”.. Queste due start-up andranno dunque ad arricchire l’ecosistema dell’ICT trentino portando ulteriori fonti di investimento e posti di lavoro qualificati, e contribuiranno al rafforzamento della vocazione del Trentino come territorio all’avanguardia nello studio e nell’applicazione di tecnologie informatiche e di comunicazione avanzate, delle quali esso stesso beneficia..

    Original link path: /node/237
    Open archive


  • Archived pages: 940